LA NOSTRA STORIA

Nel 1924 Giovanni Talarico a quel tempo ombrellaio apriva bottega in un piccolo vicolo adiacente alla attuale via Toledo, strada di passeggio sita al centro storico di Napoli. Giovanni, maestro nell' arte della fabbricazione dell' ombrello ed appassionato dei mestieri artigianali decise di affiancare alla sua arte quella della lavorazione del cuoio, e fu così che la piccola bottega si ritrovò presto ad esercitare due nobilissime arti. Subito dopo la seconda guerra mondiale, Giovanni si ritrovò in una situazione molto difficile da affrontare, la grande guerra aveva lasciato fame e difficoltà economiche per gran parte della popolazione. Ma grazie all' aiuto prezioso di sua moglie Concetta Carlevalis e dei suoi 7 figli, Giovanni riusci a rialzarsi dalle difficoltà e cominciò una brillante carriera. Uno dei figli più talentuosi si dimostro Alfredo che già a nove anni aiutava il padre e ben presto diventò un abile maestro artigiano della pelletteria. Nel 1972 nasce il figlio di Alfredo ovvero Luca. Egli già da ragazzino dimostra di nutrire grande interesse verso il mestiere, difatti dopo scuola si recava spesso nella bottega del padre, per aiutarlo e per imparare. Nel 1990 all' età di circa 18 anni luca decise di abbandonare gli studi per perfezionare le tecniche e la lavorazione del cuoio, diventando presto un abile modellista, tagliatore, macchinista e banconista, quattro specializzazioni che gli consentiranno di poter costruire un prodotto completo. Stravagante e fantasioso crea modelli unici e particolari che lo fanno diventare un artigiano molto apprezzato dal suo pubblico. Ma il vero successo per Luca inizia quando gli si affianca la moglie Maria Marciano, i quali insieme creano una collezione di prodotti in pelle che faranno parlare molto di loro, la collezione è intitolata " Golfo di Napoli ". Borse, portafogli, accessori, quadri in pelle raffiguranti le bellezze Partenopee. Da li continuano a progettare e produrre prodotti unici scegliendo i materiali più pregiati, conquistando il cuore dei loro clienti Napoletani e dei tantissimi turisti che ogni anno invadono la folcloristica strada di Spaccanapoli, dove attualmente si trova la loro piccola ed affascinante bottega.

FOTO  DELLA BOTTEGA DI NONNO GIOVANNI PRESUMIBILMENTE SCATTATA NEL 1954

Da sinista

Antonio Talarico (Ombrellaio) Zio

Giovanni Talarico (Ombrellaio) Nonno

Mario Talarico (Ombrellaio) Zio

Concetta Carlevalis (Ombrellaia) Nonna

Rosaria Talarico (Borsaia/Ombrellaia) Zia

accovacciato:

Alfredo Talarico (Borsaio/Ombrellaio) Padre

+393484120644

Via Domenico Capitelli, 8
Napoli, 80134
Italia

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram
  • cinguettio
  • Youtube